Dolci da forno

Torta di riso di zia Elsa

È uno dei dolci tradizionali della mia città, Bologna. Questa è la ricetta che mi ha insegnato la zia Elsa e la preparo ogni volta che ho voglia di tornare un po’ bambina. È davvero buonissima, credetemi, e non ha nulla da invidiare ai dolci di alta pasticceria.

Ingredienti:

  • 300 gr di zucchero vanigliato
  • 200 gr di riso carnaroli
  • 200 gr di amaretti
  • 100 gr di cedro candito tritato
  • 6 uova
  • 1 litro di latte intero fresco
  • una manciata di mandorle tritate
  • 1 pezzetto di scorza di limone
  • liquore di mandorla amara e alchermes

Preparazione

Mettere a bollire il latte con la scorza di limone e lo zucchero. Appena inizia a bollire, versare il riso e far cuocere per circa 30 min. (deve restare al dente). Lasciar raffreddare per almeno mezza giornata.

Bagnare gli amaretti con mandorla amara (mezzo bicchiere) e un po’ di alchermes (qualche cucchiaio) poi tritarli con la forchetta e aggiungere il cedro candito tritato e una manciata di mandorle tritate.

Sbattere le uova con due cucchiai di zucchero e aggiungere al riso freddo con amaretti, cedro e mandorle. Imburrare una teglia di alluminio da 8 porzioni e mettere un po’ di pane grattugiato, togliere l’eccesso e versare il composto nella teglia.

Cuocere in forno statico a 165° per almeno 1h e 30′. Quando è cotta ma ancora tiepida, versare sopra della mandorla amara. Lasciar raffreddare per almeno 12 h e tagliare a losanghe.

Questa torta è buonissima anche dopo diversi giorni… peccato che di solito finisca subito!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial